Boffi: una grande new-entry nel parco brand di Novarredo.

Orgoglio e soddisfazione, queste le due parole per riassumere come ci sentiamo per aver raggiunto un altro significativo obiettivo: l’entrata del marchio Boffi nella nostra collezione. Significa tanto per noi, spiega il CEO di Novarredo, Pasquale Noviello, aggiungendo poi:

“Con l’entrata del marchio Boffi, andiamo a completare, finalmente, la nostra proposta. L’estrema personalizzazione dei sistemi Boffi, rendono i living che progettiamo unici ed inimitabili. Un “Compasso d’oro” alla carriera ottenuta [n.d.r. nel 1995] per il solo comparto cucina”.

Nell’arredamento contemporaneo, Boffi è sinonimo di innovazione e design applicati alla cucina. Fin dall’inizio della sua storia, infatti, Boffi pensa ad una strategia produttiva in modo innovativo, adoperando la giusta dose di creatività, produzione ed imprenditorialità. L’azienda della brianza, è nata grazie all’istinto imprenditoriale dei fratelli Boffi, Dino, Paolo e Pier ugo, che negli anni ’50 seguendo l’orma del padre Piero, legano indissolubilmente l’anima creativa dell’azienda a quella produttiva e tecnologica. Fu in particolare, Dino Boffi, che inaugurando una collaborazione con seguaci del modernismo, come Asti, Favre e Casé, diede il via ad una serie di cucine rivoluzionarie, come la Serie C e T12.

Una tappa importante della crescita dell’azienda si ha quando alla fine degli anni ’80, Piero Lissoni e Roberto Gavazzi si affiancano a Paolo Boffi. In questo periodo si ottengono diversi risultati significativi: brand-extention nel settore dell’arredo bagno; apertura di flagship store nella principale città del mondo; presentazione di prodotti al mercato internazionale in spazi e allestimenti “fuori Salone”; acquisizione di Norbert Wangen, marchio tedesco di cucine di alta gamma.

In termini produttivi, Boffi, pur adoperando tecniche industriali per la realizzazione dei prodotti, conserva quella tradizione artigianale in cui affonda le proprie radici, e della quale ha conservato quelle tecniche che permettono di esaltare la qualità del prodotto. Per esempio, la verniciatura a lacca lucida, ancora eseguita con macchinari manuali e le lavorazioni fuori misura realizzate su richiesta del cliente secondo un modello sartoriale.

Nel 2014, l’azienda Boffi, festeggia i suoi 80 anni di carriera presentando la prima cucina outdoor, denominata Open (design Piero Lissoni) presentata nel video seguente:

e la prima cucina disegnata da una donna, Salinas (design Patricia Urquiola), presentata nel seguente video:

Vi aspettiamo allo showroom per una visita alle meraviglie di Boffi. A presto.


Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>