Continua il restyling. Ci siamo fatti fotografare, e ve lo raccontiamo

Abbiamo registrato alcune sedute di posa fotografica che sono state estenuanti, ma che ci hanno innescato un senso di grande soddisfazione.

Pensavamo ed abbiamo sperimentato spesso, che la fotografia fosse sempre e comunque un’attività dinamica, basata sulla velocità di esecuzione. Ma così non è stato nel caso dei nostri pezzi d’arredo.

Abbiamo dovuto faticare (noi insieme ad Antonio Quaranta, che ringraziamo per la sua pazienza e disponibilità, molto professionali peraltro) per dare la giusta evidenza ai dettagli di qualità, alle luci che inquadrassero dal punto giusto ogni arredamento, ed infine alle prospettive con le quali abbiamo giocato per dare forma alle cose e per modificare la forma delle cose.

Felici e contenti di aver fatto questo passo, ci affrettiamo a pubblicare gli scatti di Antonio Quaranta, che rappresentano il nostro showroom, a volte anche da posizioni molto particolari e con inquadrature che riproducono –volutamente, le fughe al vivo degli oggetti fotografati.

Ci ripresentiamo al nostro pubblico di riferimento senza pretese particolari, perché riteniamo di avere ancora molto da dire e da comunicare. A partire da noi stessi.


Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>